Archivio per la categoria eventi

Corso “Come fotografare i bambini” di ariafotografica

fotoariafotografica

Eccomi qui, tolgo il cappello di mammabollita e infilo al collo la macchina fotografica per parlarvi del corso che terrò a breve “Come fotografare i bambini”.
Ognuno di noi è più o meno incline alla fotografia, ci sono quelli che ci provano, ma si sentono negati, chi rinuncia in partenza, chi incolpa il telefono e chi ci prova e ci riesce. Sì, fare belle fotografie è possibile, bisogna però allenare l’occhio fotografico e seguire alcune semplici regole di composizione. Non tutti avremo la stessa sensibilità e passione fotografica, ma gli scatti saranno ugualmente gratificanti.

Molti acquistano la prima reflex quando nasce un figlio, ma per poca conoscenza dello strumento, mancanza di tempo e motivazioni come “mio figlio non sta mai fermo”, la trascurano. Anche chi si affida solo al telefono, vedendo gli scarsi risultati in condizioni “avverse”, rinunciano a immortalare i momenti più belli.

Le foto sono attimi di vita che fotografiamo per tenere traccia del nostro vissuto, facciamole bene!
Capiamo i limiti degli strumenti fotografici e aggiriamoli, superiamoli, esaltiamoli!

Il corso è rivolto a tutti coloro che vogliono approfondire, o apprendere, le conoscenze fotografiche e hanno un qualsiasi mezzo fotografico, dal telefono alla reflex. Si compone di 4 lezioni da un’ora e mezza a partire da lunedì 12 ottobre 2015 presso lo Spazio Mitades.
Si parlerà di composizione fotografica, luce naturale, utilizzo del flash, trucchi, allestimenti di set casalinghi e si sperimenteranno foto creative.
A richiesta una quinta lezione sarà dedicata esclusivamente ai possessori di reflex.

Tutti i dettagli sul sito di Mitades e sulla pagina dell’evento di ariafotografica.

locandina-01

 

“Noi in fascia”, il Primo Tour Nazionale del babywearing

noiinfascia_logoPartirà il 16 luglio, per concludersi il 26 dello stesso mese, “Noi in fascia”, il Primo Tour Nazionale del babywearing organizzato dalla Cooperativa Sociale milanese Focus e di cui mammabollita è Media Partner.

Terni, Pescara, Vasto, Bari, Lecce, Altamura, Matera, Potenza e Napoli: queste alcune delle città che verranno toccate da Raffaella Doni, pedagogista e Vicepresidente della Cooperativa Sociale Focus, e Emanuela Savio, collaboratrice di Focus e Vicepresidente dell’Associazione Nascere in Casa.

Obiettivo: diffondere la cultura del “babywearing”, ovvero del “portare addosso i bambini”, quale utile metodo di accudimento per stare a contatto con i propri piccoli in modo semplice e naturale.

Sistema antico, quanto universale, è tuttora diffuso in molte parti del mondo e consiste nel “trasportare” i bambini sul proprio corpo, sostenendoli con un supporto alternativo a carrozzine e passeggini, cioè le fasce in tessuto, per vivere agilmente coi propri piccoli la vita di tutti i giorni.

Pratica ed economica è soprattutto una scelta per stare in relazione con il proprio bambino: il contatto intimo e la vicinanza aiutano i genitori e il piccolo a creare un legame profondo e duraturo in una dimensione di ascolto e rispetto.

«Crediamo fortemente nel babywearing» dichiara Raffaella Doni «e nei vantaggi che comporta per mamma e neonato, per la loro relazione e il loro reciproco benessere psico-fisico».

È una modalità pratica, ma soprattutto è una risposta chiara e consapevole al bisogno di contatto, contenimento e sicurezza dei piccoli, che così portati vivono in un perfetto ambiente, per svilupparsi sani e forti da un punto di vista fisico, emotivo e sociale.

«È per questo motivo» – continua la Doni – «che abbiamo promosso a livello nazionale il nostro tour, ovvero per sostenere la diffusione di questo stile genitoriale, ma anche per conoscere realtà diverse dalla nostra». Questo viaggio-indagine si propone così di incontrare genitori, gruppi, associazioni e operatori, non organizzando conferenze o seminari, bensì momenti “leggeri”, aperti a tutti, per chi già possiede una fascia o per chi ha voglia di provarla. Camminata in spiaggia, flashmob nella piazzetta del paese, aperitivo per i papà, passeggiata tra i Sassi: tutte preziose occasioni per conoscersi, confrontarsi, raccogliere domande e riflessioni e soprattutto creare una rete di condivisione.

E conclude Raffaella Doni: «c’è ancora tanto da fare per diffondere questa pratica, ma crediamo che un tour come questo, col supporto importante di Media e Social, possa divulgare sempre di più una cultura attenta ai veri bisogni di bambini e genitori e ci faccia raccogliere del prezioso materiale da studiare e condividere”

Il racconto del tour verrà pubblicato giorno per giorno sui seguenti siti con hashtag #noiinfasciaTOUR:
www.mammarsupio.it
www.facebook.com/mammarsupio
https://twitter.com/mammarsupio
www.instagram.com/mammarsupio

noi in fascia_locandina-01

In cascina, ricordi d’infanzia tra lucciole e aquiloni

Un week end di fine maggio all’insegna della natura e del divertimento quello appena trascorso presso la Cascina Linterno. Si, perché venerdì 29 maggio l’appuntamento è stato con la Lucciolata, una serata con la natura in piena città.

Borgo Cascina Linterno

L’evento, organizzato da mammabollita e Paola Maresca Event Planner, in collaborazione con l’Associazione Amici Cascina Linterno, l’Apicoltura Veca e il Mondo di Paglia, ha visto la partecipazione di numerosi adulti e bambini che, accompagnati dall’esperto naturalista Gianni Bianchi dell’Associazione Amici Cascina Linterno, sono andati in cerca di lucciole.

Una magica passeggiata notturna della durata di un’ora, all’interno del Parco delle Cave, sui cui sentieri e sulle cui stradine in terra battuta si è svolto il percorso, dedicato a grandi e piccini, per accostarsi al mondo delle lucciole, imparando a conoscerle e rispettarle. Classificate da sempre nella categoria “miti e leggende”, si racconta, infatti, che questi sciami di lucine magiche, che incantavano le notti nei boschi da loro illuminate, venissero catturate e tenute nei barattoli vuoti della marmellata.

E tanta è la magia attorno a loro, che la Lucciolata rappresenta un vero e proprio evento, specialmente a Milano, in un angolo così incontaminato della nostra caotica città. Un momento magico ed emozionante, che ha lasciato tutti senza parole: il profumo del fieno appena tagliato, le rane gracidanti, il frinire dei grilli in lontananza, lo splendido teatro di verde attorno all’acqua degli stagni, dei laghetti e dei fontanili, hanno fatto subito dimenticare il caos cittadino, per osservare più da vicino uno dei momenti più suggestivi che la natura possa offrire, la danza nuziale delle lucciole. Un’irripetibile occasione per gustare in modo diverso il Parco, inteso come preziosa Oasi di Natura a due passi da casa propria.

Ma prima della passeggiata si è avuto il piacere di assaggiare una ricca selezione di prodotti: pane fresco (a base di farina degli 11 grani antichi della Valtellina e lievito di pasta madre antico), focacce e pizze, cucinate con la farina del Parco Agricolo Sud Milano – Grano Blasco (una farina tipo 2 semi integrale, a cui si uniscono lievito di pasta madre e olio extravergine di oliva), i formaggi Alpe Burka – Macugnaga – Val Sesia e i salami dell’azienda agricola Lassi (Cerro al Lambro). Il tutto è stato preparato da Giulio Battagliarin, co-fondatore e promotore del Mondo di Paglia. A seguire, una degustazione di mieli prodotti localmente dall’apicoltore Mauro Veca, accompagnati da succhi da estrattore con frutta e verdura biologica il più possibile a km zero.

miele

focacce

A completare il quadro, in una cornice così agreste e suggestiva, le dolci e suadenti note dell’arpa di Patrizia Rossi hanno allietato la serata, per unirsi armoniosamente con le delicate sonorità della natura.

Patrizia Rossi

Domenica 31 è stata invece la volta di un altro suggestivo appuntamento, sempre in Cascina Linterno e sempre a cura di Paola Maresca Event Planner e mammabollita, dal titolo “Aquiloni in festa, laboratorio di costruzione aquiloni e show tra le nuvole” e che ha visto la partecipazione di numerose famiglie.

laboratorio aquiloni

aquiloni

Il laboratorio per la costruzione di aquiloni ha consentito ai piccoli partecipanti di costruire il proprio aquilone, sotto l’attenta guida di personale esperto, che collabora con il noto aquilonista Edoardo Borghetti, grande appassionato di aquiloni fin da bambino e insignito di numerosi premi nazionali e internazionali, per poi – una volta costruito – tentare di farlo volare in cielo.

Alle ore 13 è stata la volta della pausa pranzo con pic nic libero, consumato nell’area predisposta, immersi nel verde della Cascina.

Una volta riposati e appagata anche la gola, è stato librato in cielo – nonostante il tempo poco favorevole – uno dei cosiddetti “mostri”, ovvero gli aquiloni da gara costruiti da veri e propri professionisti. Grandi e piccini sono restati col naso all’insù, per ammirarne colori, forme ed evoluzioni.

Il mostro

Una magia per emozionarsi ed emozionare, ritrovando il contatto con le piccole cose, i giochi all’aria aperta, l’entusiasmo e la semplicità, perché come sempre, il mondo degli aquiloni ha risvegliato i ricordi di giochi all´aria aperta, di splendide giornate e cieli limpidi. Un’occasione, inoltre, per coniugare una serie di attività pratiche e manuali attraverso il gioco.

Aquiloni in festa alla Cascina Linterno

immagini_aquiloni

E dopo la Lucciolata, è tempo di Aquilonata. Sì, perché domenica 31 maggio, sarà la volta di “Aquiloni in festa, laboratorio di costruzione aquiloni e show tra le nuvole”.

L’evento, che rientra nell’ambito della Manifestazione “Cascine Aperte 2015”, promossa dall’Associazione Cascine Milano, dal Comune di Milano e dal Distretto Agricolo Milanese, si terrà sempre nel Borgo di Cascina Linterno e vedrà coinvolti bambini e adulti in una giornata ricca di divertimento e fantasia.

Il laboratorio per la costruzione di aquiloni avrà inizio alle ore 11.30 presso il Prato del Falò e vi permetterà di costruire il vostro aquilone, sotto l’attenta guida di personale esperto, che collabora con il noto aquilonista Edoardo Borghetti , grande appassionato di aquiloni fin da bambino e insignito di numerosi premi nazionali e internazionali.

Alle ore 13 seguirà il momento della pausa pranzo con pic nic libero, che potrete consumare nell’area predisposta, immersi nel verde della Cascina. Una volta riposati e appagata anche la gola, verso le ore 14, potrete finalmente librare in cielo gli aquiloni da voi costruiti. Assisterete, inoltre, al volo dei “mostri”, ovvero gli aquiloni da gara costruiti dai professionisti.

Resterete tutti, piccini e grandi, col naso all’insù, per ammirare colori, forme ed evoluzioni. Una magia per emozionarsi ed emozionare, ritrovando il contatto con le piccole cose, i giochi all’aria aperta, l’entusiasmo e la semplicità.

Il laboratorio è adatto per grandi e bambini (dai 3 anni in avanti). Costo: 8 euro Per info e prenotazioni: aquilonata@gmail.com

Lucciolata Cascina Linterno

immagine_lucciolata

L’estate è ormai alle porte e, per inaugurarla a dovere, non c’è niente di meglio da fare che trascorrere il proprio tempo libero all’aria aperta, all’insegna del divertimento e della creatività, ma anche del convivio, del gusto e della scoperta. Così mammabollita, con la preziosa collaborazione di Paola Maresca Event Planner, vi propone due imperdibili e suggestivi eventi da segnare subito in agenda: venerdì 29 maggio per una Lucciolata e domenica 31 maggio per un’Aquilonata.

Partiamo dal primo, che si rivolge a tutti coloro che vogliano vivere l’indimenticabile emozione di assistere allo spettacolo di centinaia di luci che, come piccole fiaccole, volteggiano nell’aria. Anche i bambini più grandicelli, opportunatamente accompagnati dai genitori, potranno parteciparvi.

Date per un attimo libertà alla vostra fantasia e immaginatevi una sera di fine maggio, il profumo del pane appena sfornato, sapori bio, il tutto accompagnato dalle dolci note di un’arpa, per unirsi armoniosamente con le delicate sonorità della natura, prima di scoprire il mondo delle lucciole. Tutto questo sarà realtà venerdì 29 maggio, presso il Parco delle Cave e Cascina Linterno (Via F.lli Zoia, 194), sotto la guida dell’esperto naturalista Gianni Bianchi dell’Associazione Amici Cascina Linterno.
Il ritrovo è previsto alle ore 21 presso Cascina Linterno, dove si potranno degustare i mieli prodotti localmente dall’apicoltore Mauro Veca,  accompagnati da succhi da estrattore con frutta e verdura biologica il più possibile a km zero. A seguire, una ricca selezione di prodotti soddisferà i vostri palati, anche quelli più esigenti. Comodamente seduti nel prato o in piedi, potrete assaporare pane fresco, a base di farina degli 11 grani antichi della Valtellina e lievito di pasta madre antico, focacce e pizze, cucinate con la farina del Parco Agricolo Sud Milano – Grano Blasco, una farina tipo 2 semi integrale, a cui si uniscono lievito di pasta madre e olio extravergine di oliva. Non è tutto. Ci saranno i formaggi Alpe Burka – Macugnaga – Val Sesia e i salami dell’azienda agricola Lassi (Cerro al Lambro). Un vero e proprio tour gastronomico, la cui preparazione e allestimento sarà a cura di Giulio Battagliarin, co-fondatore e promotore del Mondo di Paglia.
E nella cornice agreste della Cascina non poteva mancare un dolce accompagnamento musicale. Sì, perché la serata sarà allietata dalle dolci e suadenti note dell’arpa di Patrizia Rossi, prima di iniziare, alle ore 22, la passeggiata notturna, della durata di un’ora, all’interno del Parco delle Cave, sui cui sentieri e sulle cui stradine in terra battuta si svolgerà il percorso.
Un momento magico ed emozionante, che lascerà tutti senza parole. Il profumo del fieno appena tagliato, le rane gracidanti, il frinire dei grilli in lontananza, lo splendido teatro di verde attorno all’acqua degli stagni, dei laghetti e dei fontanili, vi faranno subito dimenticare il caos cittadino per osservare più da vicino uno dei momenti più suggestivi che la natura possa offrire: la danza nuziale delle lucciole. Un’irripetibile occasione per gustare in modo diverso il Parco, inteso come preziosa Oasi di Natura a due passi da casa propria.

Costo: 15 euro – Prenotazione necessaria
Per info e prenotazioni: lucciolata@gmail.com

 

Il Ristorantino a portata di bambino

10407632_848763005185092_5653394526839851745_n[2]Il mese di febbraio si chiuderà con gusto: il 27 torna l’appuntamento con Il Ristorantino di GG, evento decisamente baby-friendly e goloso, organizzato da Giovani Genitori e dedicato a tutte le famiglie che vogliano trascorrere una serata insolita e allegra. Dove? Presso lo spazio God Save The Food (Via Tortona 34).

Come sempre, il Ristorantino ha pensato a tutti, ma proprio tutti, a partire dai piccoli ospiti. Infatti, dal menù ai giochi, dall’animazione agli allestimenti, qui tutto sarà a misura di bambino. Si parte alle 18.30 con il laboratorio “Manine in pasta”, in collaborazione con Slowfood Lombardia. E, mentre i bambini giocano, intrattenuti dall’animazione di Circowow, i grandi si rilassano.

Un pensiero anche alle neo mamme, a cui saranno raccontate le basi del massaggio infantile, a cura di Nove Passi.

Il menù, preparato con i prodotti sani e genuini dei Maestri del Gusto della Provincia di Torino, è per tutti, “diabete friendly” e stilato da _MG_9832_3[1]Alessandra Bosetti, nutrizionista pediatrica dell’Ospedale Luigi Sacco e Presidente dell’Associazione per l’   Aiuto ai Giovani Diabetici Lombardia.

Dunque, un’occasione per imparare, fin da piccoli, a mangiar sano, ma alle 21 tutti rigorosamente a nanna!

Posti limitati, prenotazione indispensabile entro il 24 febbraio.

Per maggiori informazioni:

http://www.giovanigenitori.it/milano/questa-settimana/il-ristorantino-di-gg-feb/15992/

Babbo Natale sulla Torre Branca

TorreBrancaXmas

Vigilia di Natale? Ultimi (o primi) preparativi per il cenone e regali ancora da comprare?
Molte famiglie questo anno hanno deciso di dedicarsi un momento molto particolare insieme ai loro bambini: incontrare Babbo Natale in cima alla Torre Branca.

I bambini hanno fatto merenda con latte caldo e cioccolato (per i genitori tanto buon vin brulè!) e sono stati intrattenuti da un simpatico elfo prima della tanto attesa salita verso l’alto. Poi, a 98 metri di altezza, hanno incontrato Babbo Natale seduto su un grande trono che li ha accolti a braccia aperte con dei piccoli regali. Consegna della letterina, foto insieme e tanto stupore negli occhi dei bambini. Attorno un magnifico scenario che merita sempre una visita!

mammabollita e ariafotografica hanno collaborato all’evento organizzato da Paola Maresca, Event Planner

Torre Branca_Babbo Natale


TorreBrancaXmas18

Torre Branca_Babbo Natale 05

Torre Branca_Babbo Natale

Torre Branca_Babbo Natale

Torre Branca_Babbo Natale

Caro Babbo Natale, ti scrivo…

unnamed[1]Non conta a che ora mi svegli, non conta quanto la mia agenda sia aggiornata. Sono sempre in ritardo. Fin dal mattino è una corsa a ostacoli. E pensare che la mia puntualità era proverbiale. Poco cambia nel resto della giornata: è un continuo guardare affannata l’orologio e la mia fedele agenda. Pare che nella mia vita non faccia altro. E nonostante tutto, riesco sempre a ridurmi all’ultimo, nel fare la valigia, nel comprare i regali per Natale, nello  scegliere cosa mettermi. Ormai, è una costante: ridurmi i sempre all’ultimo minuto, sempre di fretta e sempre correndo.

Sarà forse per questo che mio figlio, diversamente da me, si è portato avanti e ha iniziato a scarabocchiare la lettera a Babbo Natale ben un unnamed[1]mese prima? Peccato solo che la letterina sia rimasta, quasi dimenticata, nella sua cameretta. Per giorni gli avevo promesso che l’avremmo spedita, ma così non è stato, almeno finora. Perché ancora non sa che sabato 13 dicembre potrà realmente spedirla. Dove? Presso la Scuola Europa di viale Majno 39 (Milano), dove dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 17,30 verrà aperta la Casetta di Babbo Natale, per tutti i bambini che vorranno consegnargli a mano la letterina dei desideri.

Una caratteristica atmosfera avvolgerà la giornata, aperta anche ai grandi che potranno visitare il tradizionale mercatino natalizio. Per tutti i bambini è, inoltre, previsto un atelier creativo di decorazioni per l’albero di Natale, tenuto da Simona Giuliana, un’artigiana ceramista. La casetta di Babbo Natale è stata gentilmente offerta da Leroy Merlin di Assago, mentre il suo abito è stato realizzato appositamente da Raffaella Romanò, che idea e progetta costumi per lo spettacolo.

L’ingresso è libero e aperto a tutti. Non ci resta che andare: tornare bambini per qualche ora e leggere lo stupore negli occhi dei nostri figli non ha prezzo!

La mammabollita e l’Artigiano in Fiera di Milano

Per me ormai è una tradizione natalizia fare un giro all’Artigiano in Fiera. All’università ci andavo nel fine settimana, quando lavoravo solamente la sera, ora la mattina di un giorno feriale (meglio se inizio settimana). Mi piace perché è varia, stimolante, creativa e ogni tanto si trovano dei prodotti artigianali moto belli. Da tre anni uso solo pantofole portoghesi e d’inverno in montagna indosso un coloratissimo cappellino nepalese. Ormai ci sono i “miei” punti fermi che cerco ogni volta, i “soliti” stand, i volti della manifestazione. Negli anni ho anche modificato i miei percorsi perché tremila artigiani sono eccessivi per chiunque, anche per chi ha un motore nei piedi. Prima andavo solo nel “mondo”, spezie indiane, feltro, batik e un odore pregnante di incensi che ti portavi dietro fino a casa. Ora lo lascio per ultimo e regolarmente sono troppo stanca per affrontarlo.

fiera artigiano
La mammabollita anche in questi contesti non si smentisce mai..

– Il dilemma dei vestiti: mi vesto pesante con cappottino leggero che tengo in mano, mi vesto leggera così non mi spoglio neanche? Comunque vada arriva il momento “hot”” in cui ha caldo, un caldo pazzesco.
– Se prende la metro, è già stanca prima di arrivare.
– All’apertura alle ore 10.00 è già sul posto, ma inizia a visitare le regioni italiane del sud e si trova subito con il fritto degli arancini nel naso.
– Non riesce mai a capire se le offerte sono convenienti oppure se i prezzi da fiera, scontati o meno, sono sempre più alti.
– In preda all’ansia da regalo cerca compulsivamente pensieri di Natale, ma non avendo ancora fatto nessuna lista, va in confusione.
– Tutti offrono assaggi, ma lei all’inizio resiste per darsi un contegno. Quando “cede” sceglie la cosa più secca e saporita che regolarmente le si blocca in gola.
– Schiva con destrezza i venditori del folletto (attenzione, sono presenti in più punti) e rifiuta ripetutamente di farsi lavare le mani. Torna però a casa con un vasetto di ceramica marocchina e il ricamo del suo nome su un cartoncino.
– In Austria si concede un bretzel, ma appena gira l’angolo trova quello tedesco che costano meno
– Pochi acquisti, ma pancia piena di ogni cosa. Pianifica una cena ipocalorica.

Il consiglio: qualsiasi giro decidi di fare, includi nel momento “dolce” della giornata la Grecia. Assaggi (molto abbondanti) di frutta secca caramellata e ricoperta di cioccolato.

mammabollita al MammaCheBlog Creativo

Presso Fonderia Napoleonica

Come faceva a mancare mammabollita al MammaCheBlog Creativo?! Organizzato da FattoreMamma, più che mai creative all’edizione del 2014, quest’anno abbiamo portato la nostra ultima creazione, il nostro gioiellino, il libro Mammabollita, bolle di buonumore per mamme imperfette.

Come sempre è stata una giornata interessante e costruttiva quella trascorsa alla Fonderia Napoleonica di Milano. Dopo una deliziosa colazione offerta da Caffè Vergnano abbiamo partecipato alla presentazione del libro Salta Bart! di Susanna Tamaro. È stata proprio l’autrice ad incontrare noi mamma blogger affrontando il tema del rapporto tra ragazzi e tecnologia. “Lasciate mai i vostri figli da soli davanti al computer o ad un tablet!?” Questa una delle domande che personalmente mi hanno fatto riflettere e dopo diversi mea culpa abbiamo incontrato e chiacchierato con altre colleghe, compagne di tweet, mamme bollite e portatrici di idee e di passioni realizzate.

FAI – Villa Panza foto di Giampiero Riva

Sono seguiti diversi altri dibattiti tra cui “Parlare in Immagini“.  Il titolo del talk racconta già tutto e a spiegarci meglio di come usare le immagini nei blog e sui social network per comunicare e promuovere la propria creatività, sono intervenuti Camilla Ronzullo e Giampiero Riva e l’immagine qui a lato è stata tra le miriadi di foto straordinarie da lui scattate e postate, quella che più mi ha colpito. Ha dato qualche suggerimento riguardo l’uso dei filtri in applicazioni come Instagram, consigliando di non abusarne e di osservare attentamente tutto quello che ci circonda.

Parallelamente ai dibattiti si sono tenuti dei piccoli laboratori creativi, come Cucito, Uncinetto, Knitting e Cake Design, in quest’ultimo ad esempio si è modellato un pupazzo di neve in pasta di zucchero.

Dopo il pranzo offerto da VivaLaMamma Beretta sono continuati i talk. “Quanto valgono il tuo tempo e la tua creatività?” un panel che ha affrontato un tema molto delicato soprattutto per le mamme blogger, quelle creative e le freelance ed è stato molto divertente guardare il video realizzato dal team di #coglioneno, sul tema dei lavori da libero professionista spesso ripagati con della semplice pubblicità sui social network.

Ultimo dibattito da cui abbiamo appreso qualche dritta in più è stato quello relativo alla vendita della propria creatività, sfruttando piattaforme online esistenti per la commercializzazione delle proprie idee e realizzazioni. Ed è proprio a questo riguardo che mammabollita è all’opera, perché non ci siamo scordate delle magliette e dei body tanto richiesti e quanto prima possibile, vi sorprenderemo, promesso! 10385600_304110089782579_5922502576488049581_n

 

Pagina 2 di 3123

Ultimi articoli